Like

L’Isola del Cinema – XXV Edizione

Torna l’estate di cinema e cultura sull’Isola Tiberina con il Festival cinematografico “L’Isola del Cinema”, che dal 13 giugno al 1° settembre 2019, per oltre 80 serate, presenta un programma ricco di novità con anteprime, concorsi, premi, masterclass, incontri con registi e attori.

Accanto al Cinema troveranno ampio spazio le arti e i linguaggi che, fonti di ispirazione per il Cinema, ne arricchiscono la forma e il contenuto: musica, teatro, letteratura, arti visive, poesia.

Per la sua XXV edizione, l’isola di pietra a forma di nave punta su Innovazione, Ambiente e Turismo. Con le nuove tecnologie propone un’offerta cinematografica e culturale ancora più ampia e coinvolgente: dai grandi classici ai nuovi registi emergenti, dai film d’autore all’esperienza del cinema immersivo.

L’Isola è anche multiculturale e, con “Isola Mondo”, la sezione realizzata in collaborazione con Ambasciate e Istituti di Cultura, offre un modo per scoprire il cinema degli altri paesi con uno spirito vivace e appassionante.

L’attesissimo evento di apertura sarà dedicato al grande Maestro Sergio Leone e al suo cinema, in occasione della ricorrenza dei 90 anni dalla sua nascita.

Per tutta la durata del Festival si potrà visitare la mostra “Rome City of Film”: immagini eterne, scolpite nella memoria collettiva, che hanno legato Roma al cinema mondiale che l’ha esaltata scegliendola come sfondo di bellezza in celebri film che hanno fatto la storia della cinematografia mondiale.
La mostra fotografica racconta le location romane scelte dai grandi Maestri del cinema italiano, un percorso che punta a restituire scenari urbani ed extraurbani della città, scelti come luoghi per raccontare le storie più diverse, tra film d’autore e cinema popolare.

Accanto alla mostra, un itinerario cinematografico tra i luoghi di Roma scelti come sfondo ad alcuni dei più bei film italiani. La ricca programmazione, infatti, inizia con la pellicola di Dino Risi che ha reso un omaggio indimenticabile della Capitale per le scene di “Poveri ma belli” nel 1957, passa necessariamente per “La Grande Bellezza” di Sorrentino, interamente girato in palazzi, terrazze e giardini di una Roma decadente e bellissima e arriva alle suggestioni dei set di una Roma più popolare con l’opera del talentuoso regista Sydney Sibilia. I film saranno proiettati con sottotitoli in inglese, dove presenti.

sito web: www.isoladelcinema.com